La sinergia di tutte le discipline mediche
convenzionali e non convenzionali
per un miglioramento della qualità delle cure
 
Il Medico, La Medicina Biologica e Integrata

Il termine "Medicina Biologica", coniato negli anni '90, sostituisce termini ormai inadeguati riguardanti un certo tipo di medicina detta "alternativa" o "naturale" o anche "non convenzionale".

Essa comprende un insieme di metodiche, diagnostiche e terapeutiche il cui principio è il rispetto del "sistema uomo" nel senso “ olistico “ con lo scopo di curare sostenendo e ripristinando le capacità di guarigione proprie della persona, rispettandone l'equilibrio e l'integrità. In quest’ottica viene considerata la malattia in tutte le sue manifestazioni ( sintomi, segni etc.. ) una reazione dell'organismo necessaria e utile per riequilibrare lo stato di salute; ogni sintomo patologico è considerato come un "segnale d'allarme" necessario per comprendere le reali cause della malattia che sono associate

a componenti non solo fisiche della persona, ma anche psicologiche ed ambientali. Nel fare ciò la Medicina Biologica integra tutte le discipline di cui dispone con gli strumenti diagnostici convenzionali: in quest'ottica la vecchia distinzione tra medicina alternativa e medicina convenzionale non ha più senso in quanto la vera differenza è rappresentata dall'approccio al paziente, che non è più considerato come un caso clinico, ma come una persona in cui i sintomi vanno capiti, interpretati e curati alla radice più che soppressi.

Dalla visione analitica a quella sistemica: la medicina, ovvero "la scienza delle malattie e l'arte del guarire", nel corso dei secoli, solo recentemente è stata interpretata come scienza biologica e non più come scienza esatta.

L'uomo, da una somma di elementi materiali misurabili e classificabili, viene promosso a individuo con la propria complessità biologica e un destino comune con il proprio ambiente.

Nell'ottica della medicina moderna, le malattie sono studiate in base ai sintomi ben codificati e gli individui malati sono considerati “ classificabili “ in opportuni elenchi di patologie tralasciando tutta una serie di peculiarità che rendono il caso singolo. Con l'approccio meccanicistico e analitico dei secoli passati, da Newton in poi gli scienziati avevano creduto che tutti i fenomeni della fisica potessero essere ridotti alle proprietà di particelle materiali rigide

e solide.

La fisica quantistica invece ci mostra che non è possibile scomporre il mondo in unità elementari indipendenti l'una dall'altra e che il mondo naturale appare come una trama complessa di relazioni tra le varie parti di un tutto unificato.

In contrapposizione all'approccio analitico, il pensiero sistemico della fisica moderna si pone come un sistema integrato che non può essere compreso attraverso la sola analisi.

Tutto ciò è quanto mai valido anche in campo medico: infatti, per rapportarsi più correttamente all'uomo, la medicina deve tenere conto non solo delle componenti materiali, ma anche energetiche e psicoemotive.

Di conseguenza, la terapia rigidamente convenzionale è diventata in gran parte una terapia sintomatica, limitata all'eliminazione dei singoli sintomi.

La Medicina Biologica è invece una scienza medica che, in fase sia di diagnosi che di terapia, si rivolge alle funzioni vitali e attua i suoi interventi curativi in sintonia con le capacità naturali di rigenerazione, adattamento e autoguarigione dell'organismo.

Il suo criterio principe e l'integrità della persona (visione olistica dell’uomo).

Per molte malattie la patogenesi secondo la medicina biologica integrata spesso è diversa dalla visuale convenzionale ma non per questo gli approcci terapeutici sono sempre in contraddizione. Si basano su una maniera diversa di interpretare la malattia o meglio la persona malata: la medicina convenzionale più analiticamente e di conseguenza più rivolta a curare le manifestazioni di una malattia secondo “ cosa “ e “ quando “ si pesentano. Le medicine biologiche  vedendo il malato nella sua complessità e cercando di potenziare le risorse difensive dell’individuo stesso per permettere l’autoguarigione.

 

I traguardi raggiunti dalla medicina classica sono indiscutibili e solo grazie a questi è stato possibile per molte popolazioni superare pestilenze e gravi malattie. Non è da meno l’efficacia che le cure con medicine biologiche riesce ad avere in molte patologie quando ben applicate.

 

 

 

 

Copyright 2021 - http://www.medintegra.net